Condannato per violenza sessuale sulla nipotina di soli 12 anni

Sette anni di reclusione e 95 mila euro di risarcimento
Spoleto

Il tribunale di Spoleto ha condannato un 50enne accusato di violenza sessuale nei confronti della nipotina di soli 12 anni.

I fatti sono accaduti tra il 2006 e il 2010. La bambina veniva abusata ripetutamente dallo zio che frequentava assiduamente l'abitazione.

Un giorno la bimba decise di raccontare tutto alla maestra di scuola e parrebbe che ancora prima avesse provato a raccontare alcuni episodi alla madre, ma non in modo tale da farle comprendere quello che effettivamente le stava accadendo.

All'epoca l'indagine fu immediata e si è conclusa solo ora con la condanna a sette anni di reclusione, l'interdizione dai pubblici uffici e una sanzione a titolo di risarcimento di 95 mila euro.

Si è trattato di un processo delicato e difficile e un numero elevato di udienze udienze prima della sentenza definitiva. La richiesta del Pm è stata pienamente accolta dai giudici. Gli avvocati dell'uomo hanno deciso di ricorrere in appello.