Carenza di personale alla Procura della Repubblica e al Tribunale di Spoleto

De Augustinis: "Mi associo alle preoccupazioni manifestate dal Procuratore della Repubblica Cannevale e dal Presidente del Tribunale Magrini Alunno”
Spoleto

Il sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis ha deciso di scrivere al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e al Ministero dell’Interno Luciana Lamorgese in seguito alle criticità rappresentate dal Procuratore della Repubblica Alessandro Cannevale e dal Presidente del Tribunale di Spoleto Silvio Magrini Alunno, in riferimento alla carenza di personale e, in prospettiva, alle difficoltà sempre maggiori a gestire l‘ufficio giudiziario. 

“I magistrati hanno più volte manifestato, l’ultima in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, la forte preoccupazione che questa mancanza di personale possa rallentare, se non addirittura fermare le attività d’ufficio – ha affermato il sindaco – situazione che, in questo periodo di emergenza sanitaria, si è ulteriormente aggravata. In qualità di Sindaco mi associo a questa preoccupazione. La città è esposta a rischi di crisi della legalità, attestata anche dal ritrovamento nel 2020 di ingenti quantitativi di stupefacente. Altro argomento di allarme è la presenza di un importante istituto penitenziario che richiede, specie nell’attuale periodo, una costante e vigile attenzione”.​