Stabilimento di Baiano, in 142 per i tre posti disponibili

Solo 6 hanno superato il test preselettivo e la prova scritta
Spoleto

Sono rimasti in sei a contendersi i tre posti da assistente tecnico artificiere disponibili allo Stabilimento militare di munizionamento terrestre di Baiano. La notizia è riportata oggi dal Corriere dell'Umbria. A partecipare al concorso pubblico emanato dall'Agenzia industrie Difesa erano stati inizialmente in 142 ma a superare in maniera positiva il test preselettivo e la prova scritta sono stati soltanto Eugenio Iannone, Alessio Medugno, Alessandro Proia, Matteo Putignani, Alberto Simoneschi e Antonello Spitella. I colloqui si terranno domani a partire dalle ore 10 al Centro nazionale amministrativo dell'Esercito situato in via Sforza a Roma. 


Dal 1937 lo Stabilimento di Baiano Spoleto è attivo nel settore dell’allestimento e ripristino di bombe a mano e munizionamento di medio e grosso calibro, nonché nella demilitarizzazione di munizionamento. Più recentemente ha operato nella revisione di sistemi d’arma Tow, Milan e Panzerfaust, nell’allestimento di parti metalliche del munizionamento, nella distruzione di sei milioni di mine anti-persona a pressione e di seicentomila da esercitazione.