Tre nuovi varchi elettronici delimiteranno la Ztl spoletina

Interesserà la parte della città più fruibile dai turisti perché ricca di monumenti
Spoleto

Predisposto un progetto per l’installazione di 3 nuovi varchi della zona a traffico limitato di Spoleto. Dopo il definitivo via libera dato dal consiglio comunale verranno installate le tre telecamere, inizialmente previste al quadrivio di viale Matteotti, a piazzetta porta San Lorenzo e davanti alla chiesa di San Domenico, ossia nei tre punti di accesso all’effettivo perimetro della Ztl, saranno posizionate in via Brignone, nel tratto tra palazzo Mauri e la chiesa di Sant'Ansano, in via Arco di Druso e in via della Trattoria.

"L'area racchiusa nella Ztl Al - si legge nell'apposita delibera di Giunta - ha un particolare valore: essa, infatti, comprende l'acrópoli della città maggiormente ricca di monumenti e di uffici pubblici. È un luogo privilegiato d'incontro e socializzazione per i turisti ed i cittadini che frequentano il centro storico nonché un forte attrattore di traffico veicolare e di flussi pedonali.”

Particolarmente favorevoli i commercianti, ma per altri rappresenta un passo indietro verso la pedonalizzazione di più ampie zone del centro storico, fin qui considerata necessaria dalle amministrazioni comunali alla luce dei cospicui investimenti compiuti per il progetto Spoleto città senz’auto, che ha portato alla realizzazione di tre percorsi di mobilità alternativa e due parcheggi di struttura.