Tesei rassicura Spoleto: "L'ospedale tornerà presto alle sue funzionalità". Ma gli spoletini protestano

L'ospedale di Spoleto perderà il Punto nascite e Chirurgia almeno fino al 30 gennaio
Spoleto

"Non c'è alcuna volontà di penalizzare Spoleto". Queste sono le parole della Presidente della Regione, che ha convocato nella giornata di ieri un'apposita conferenza stampa per affrontare il problema della chiusura del Pronto Soccorso di Spoleto, al centro di innumerevoli polemiche negli ultimi giorni.

Sempre nella giornata di ieri, il per chiedere la sospensione in via cautelare dell'ordinanza della Giunta regionale che prevede la trasformazione in ospedale Covid del nosocomio spoletino.

Donatella Tesei, durante l'incontro di ieri, ha promesso tuttavia che "una volta conclusa questa fase, i servizi ad oggi sospesi saranno completamente ripristinati". Anzi, ha parlato persino di futuri potenziamenti alle strutture ospedaliere.

L'urgenza di poter contare immediatamente su una struttura che ospiti i malati di Covid sarebbe il motivo principale della conversione in ospedale Covid di San Matteo degli Infermi.

I chiarimenti da parte della Giunta regionale si sono resi necessari in seguito alle proteste da parte dei cittadini di Spoleto, contrari a questa chiusura.

L'ospedale di Spoleto, secondo quanto ha affermato Donatella Tesei, perderà il Punto nascite e Chirurgia almeno fino al 30 gennaio, ma manterrà alcuni reparti, tra cui radioterapia, day hospital oncologico, mammografia, radioterapia, dialisi e altri.

Proseguono inoltre i lavori per ampliare la struttura di San Matteo degli Infermi.

Un altro incontro, sempre nella giornata di ieri, ha visto invece come protagonisti la Presidente della Regione Umbria e il sindaco di Spoleto De Augustinis, il quale ha ribadito la necessità di riaprire il Pronto Soccorso e del punto nascite.

Esito del confronto: il Punto di primo intervento rimarrà nella sede del Pronto Soccorso, mentre l'accesso ai pazienti positivi, spiega la Usl Umbria 2, sarà allestito nei locali dell'ospedale che attualmente ospitano il Cup.

Al momento in cui scriviamo, si sta tenendo la manifestazione del Comitato per la tutela dell'Ospedale di Spoleto, con la presenza del Movimento Sì di Spoleto, sotto palazzo Cesaroni in occasione del Consiglio Regionale.

Il Presidente del Comitato Giffoni ha spiegato agli spoletini le volontà della Tesei, che però non trovano d'accordo i manifestanti, come potrete constatare ascoltando il video della manifestazione.