Cardiologia, a rischio chiusura di notte

Per il coordinatore del City Forum di Spoleto, Sergio Grifoni, che sul Corriere dell'Umbria la definisce «scongiurabile ipotesi che non consentirebbe di garantire il servizio cardiologico H24»
Spoleto

Di tenere chiusa la Cardiologia nelle ore notturne al San Matteo degli Infermi se ne parla da tempo. Ora a porre dei paletti è il coordinatore del City Forum di Spoleto, Sergio Grifoni, che sul Corriere dell'Umbria la definisce «scongiurabile ipotesi che non consentirebbe di garantire il servizio cardiologico H24». 
Frena però il direttore sanitario del San Matteo degli Infermi, Luca Sapori. «E' vero che il cardiologo di turno va a sopperire alle carenze di Medicina in caso d'urgenza - dice - ma questo va avanti da circa 5 anni e al momento non c'è alcuna dimostrazione da parte dei vertici della Usl che questa voce possa trovare conferma. Anche se è vero che un progetto simile esiste, ma figuriamoci se ora come ora, con le nomine delle varie direzioni sanitarie e amministrative in atto e con le nuove elezioni regionali in arrivo, qualcuno possa prendere in considerazione tale possibilità».