Fugge con l’auto degli infermieri poi ci ripensa e la riporta indietro

Ma al 40enne ospite di una comunità non è bastato ad evitargli la prigione
Spoleto

Ospite in una comunità terapeutica va in ospedale per dei controlli, ma fugge con l’auto della Usl.
Ma dopo pochi minuti, pentito, l’uomo è tornato indietro, riconsegnando la vettura e chiedendo scusa per il gesto. Ma non è bastato ad evitargli la prigione.
A finire in carcere in applicazione di una misura custodiale è un 40enne, originario del Lazio, già noto alle forze dell’ordine.
Sì perché l’allarme però era già stato dato dall’operatore della comunità che lo aveva accompagnato in ospedale e così il 40enne è stato segnalato all’autorità giudiziaria che ha deciso per il carcere.