Ospedale di Spoleto, “mammografie annullate per mancanza di personale”

In reparto in grosse difficoltà da quando è andata in pensione la dottoressa Basttistini
Spoleto

Da quando è andata in pensione la dottoressa Ivana Battistini il servizio di senologia dell’ospedale di Spoleto rischia di andare in tilt. Tant'è che siamo arrivati al punto che le mammografie vengono annullate per carenza di personale.
Pensare che il problema era stato messo in rilievo in consiglio comunale dalla consigliera del Pd Carla Erbaioli, che visti i presupposti, aveva chiesto l’intervento dell’amministrazione comunale affinché vigilasse sulla sostituzione della professionista.
“Il 15 dicembre – si leggeva in una nota i consiglieri del Pd Carla Erbaioli, Marco Trippetti e Stefano Lisci – sarà l’ultimo giorno di lavoro per la dott.ssa Ivana Battistini che andrà in pensione per limiti di età. A Spoleto è l’unica radiologa ad occuparsi della mammografia, per cui senza di lei sarà più difficoltoso mantenere lo stesso livello di efficienza del servizio. È necessario provvedere alla sua sostituzione sia come unità medica che come professionista esperta”.
Un appello evidentemente rimasto inascoltato. Nella struttura complessa di Radiologia sono rimasti sei medici e con tale organico di fatto risulta impossibile far fronte alla ingente mole di richieste.
La questione è già stata sollevata anche dal Tribunale del Malato presso il commissario Massimo Braganti.