Omicidio Limini, accertamenti su computer e cellulari

Si cerca di far piena luce sui fatti che hanno portato alla morte del 24enne
Spoleto

Gli inquirenti cercano in tutti i modi di far piena luce sulla morte violenta del 24enne Filippo Limini.
Sotto esame da parte della Polizia postale anche l'hard disk esterno di un computer portatile e 10 telefoni cellulari. Inoltre sono in atto accertamenti tecnici sui dispositivi sequestrati ad alcuni giovani dopo la rissa di Ferragosto, avvenuta a Bastia Umbra nel parcheggio tra un locale e quello del palazzetto dello sport. 
Per questo grave fatto attualmente sono in arresto ai domiciliari tre giovani. I carabinieri di Assisi, al seguito del tenente colonnello, Marco Vetrulli, sono ancora impegnati nelle indagini e a dare un nome e un volto a tutti coloro che hanno partecipato alla rissa la notte del 15 agosto.