Spoleto, congresso medico su alimentazione e stili di vita

Presenti esperti europei insieme ai dottori Mariano Quartini e Maria Olivia Pensi
Spoleto

La città di Spoleto è protagonista di un importante congresso internazionale incentrato sul tema degli "Scenari futuri in epatologia" nell'ambito del cartellone del Festival dei due mondi: ad organizzarlo, all'Hotel Albornoz di Spoleto, il dottor Mariano Quartini, direttore della struttura complessa di Epatologia, gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell'azienda ospedaliera "Santa Maria" di Terni e la dottoressa Maria Oliva Pensi, responsabile della struttura semplice dipartimentale aziendale di Epatologia dell'Azienda Usl Umbria 2.

E' questa la terza edizione, che verte su alimentazione e fegato, quindi sull'importanza di praticare adeguati stili di vita, sia a scopo preventivo, sia come strategia terapeutica nella malattia da fegato grasso.

Al centro della discussione la promozione della dieta mediterranea e dell'attività fisica aerobica e anaerobica. Nel pomeriggio del 5 luglio si terrà un meeting satellite in cui si tratteranno i problemi ancora aperti nell'Epatite C.

Le relazioni riguardano anche la possibilità di eliminare questa infezione in Italia e in Europa e resi noti i programmi di alcune regioni italiane con progetti finalizzati alla micro-eliminazione del Virus C dell'epatite come interesse di sanità pubblica.