Nasconde 96 ovuli di hashish sotto il sedile dell'auto

Arrestato un cittadino marocchino di 35 anni a Spoleto
Spoleto

Durante la sera di sabato 23 gennaio, i militari della Stazione Carabinieri di Spoleto, nel corso del servizio di controllo del territorio svolto in una frazione della città, hanno visto transitare un’auto di grossa cilindrata, il cui conducente, notata la presenza della pattuglia, ha accelerato repentinamente la marcia, tentando una rocambolesca fuga.

L’uomo, dopo aver percorso un breve tratto, è stato subito fermato dai Carabinieri partiti all’inseguimento, i quali, nell’ispezionare l’abitacolo dell’autovettura, hanno notato un calzettone scuro posto sotto un sedile, che è risultato nascondere al suo interno 96 ovuli di hashish avvolti nel cellophane trasparente.

Nell’approfondire la ricerca i militari hanno scovato, sempre nascosti all’interno dell’auto, circa 2000 euro in contanti e in banconote di piccolo taglio.

A questo punto per l’uomo è scattata la perquisizione dell’abitazione, all’interno della quale sono stati trovati più di 10.000 euro in contanti, occultati sotto un mobile all’interno di una busta, oltre ad altri trenta grammi circa dello stesso stupefacente.

La droga è risultata pesare complessivamente 1000 grammi, suddivisi in ovuli “segnati” con due diversi marchi, generalmente apposti per distinguere qualità e provenienza dell’hashish. I militari hanno posto sotto sequestro anche l’ingente somma di denaro, tutta in banconote da 50 e 20 Euro, come provento dell’attività di traffico di sostanze stupefacenti.

L’uomo, trentacinquenne, originario del Marocco e già noto per reati analoghi, è stato pertanto tratto in arresto, che gli è stato convalidato oggi, martedì 26 gennaio, e si trova attualmente in carcere.