Iniziate le vaccinazioni al Palatenda

Al via da questa mattina le somministrazioni della prima dose agli ultraottantenni
Spoleto

Sono iniziate questa mattina come da programma alle ore 8.30 le vaccinazioni nel centro allestito dal Comune di Spoleto e dalla Usl Umbria 2 al Palatenda. Molte le prenotazioni effettuate da venerdì scorso dai cittadini ultraottantenni nelle farmacie o attraverso il portale web dedicato (https://vaccinocovid.regione.umbria.it), tanto che il piano delle vaccinazioni fino a sabato è al completo. 

Tre le postazioni operative da subito (quattro gli infermieri e tre i medici presenti) per un totale di 84 vaccini al giorno per la prima settimana (a partire dalla prossima i vaccini somministrabili quotidianamente saranno 132). L’organizzazione prevede un primo punto accoglienza all’ingresso del Palatenda gestito dai volontari del gruppo comunale di Protezione Civile, mentre sono tre le postazioni per l’accettazione dove è impegnato il personale amministrativo della Usl Umbria 2. 

Due le sale d’attesa dove i cittadini devono aspettare prima e dopo aver fatto il vaccino (una volta effettuata la somministrazione si deve infatti attendere tra i 15 e i 30 minuti, in base alle indicazioni fornite dai medici, prima di uscire).

“Tutto sta funzionando come previsto, grazie ad una collaborazione che in queste settimane si è ulteriormente intensificata tra il Comune di Spoleto e la Usl Umbria 2 – ha dichiarato il Sindaco Umberto de Augustinis presente questa mattina al Palatenda per seguire l’avvio delle vaccinazioni – Stiamo lavorando tutti con grande impegno, con una attività di coordinamento eccellente grazie all’impegno della dottoressa Simonetta Antinarelli e delle dirigenti Dina Bugiantelli e Stefania Nichinnonni. L’allestimento degli spazi del Palatenda sta permettendo una gestione ottimale, consentendoci di procedere speditamente con le vaccinazioni. Chiaramente stiamo facendo il possibile affinché il numero dei vaccini disponibili aumenti nelle prossime settimane, ma mi sento di rassicurare i cittadini perché il sistema che abbiamo messo in piedi sta funzionando senza intoppi”. 

In base al numero dei vaccini messi a disposizione dalla Regione Umbria, al termine delle prime due settimane saranno circa 1.300 (precisamente 1.296) gli ultraottantenni che avranno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer (la seconda verrà somministrata dopo tre settimane).