Il Comitato-salute al San Matteo degli Infermi spacca la maggioranza

La scelta del sindaco criticata aspramente dai consiglieri
Spoleto

La decisione del sindaco De Augustinis di istituire un comitato per "il monitoraggio delle condizioni di salute all’interno dell’ospedale San Matteo degli Infermi" ha destato la dura reazione di dieci consiglieri di maggioranza, pronti a chiedere spiegazioni al primo cittadino. Il sindaco oltre a informare dell’iniziativa i Comuni limitrofi, ha inviato l’ordinanza anche al Ministero della Salute, al Prefetto di Perugia e alla Procura della Repubblica di Spoleto per informarli dell'iniziativa, ma ad oggi non si conoscono ancora i nomi dei membri che ne faranno parte.
E così, l'ospedale di Spoleto è ancora al centro delle polemiche riguardo alla sua prossima riconversione in ospedale Covid.

Il sindaco De Augustinis, tramite un video messaggio, aveva annunciato qualche giorno fa l'istituzione di un apposito comitato di controllo per monitorare il corretto funzionamento dell'ospedale.

"Invito coloro che si trovassero a subire dei danni derivanti dalla cattiva situazione sanitaria a segnalarcelo - dichiara il sindaco, rivolgendosi agli abitanti di Spoleto e a tutti quelli della Valnerina, Campello e Castel Ritaldi - e noi ci batteremo costantemente affinché la salute degli spoletini sia rispettata. Questo è l'impegno che ho preso quando sono stato eletto".

Intanto iniziano ad arrivare nell'ospedale spoletino i primi pazienti positivi al Covid, mentre si discute ancora a proposito della nuova organizzazione dei servizi sanitari all'interno del San Matteo degli Infermi.