Coronavirus, scattata la solidarietà alimentare a Spoleto

Con prodotti locali nei buoni spesa. La Lega: “Aiutare i più bisognosi e allo stesso tempo rilanciare il tessuto economico”
Spoleto

“Ogni contributo alimentare che verrà elargito dal Comune di Spoleto ai cittadini e le famiglie in difficoltà economiche – spiega il Gruppo Lega del Comune di Spoleto – è composto da un buono spesa e da un pacco con prodotti tipici a lunga conservazione il cui contenuto sarà modulato in base al nucleo familiare cui è destinato. Il pacco alimentare sarà consegnato al domicilio dell’avente diritto dai volontari della Protezione Civile”.
Il Gruppo Lega del Comune di Spoleto sostiene questa iniziativa del Comune di Spoleto, attuata nell’ambito delle iniziative legate all’organizzazione e la distribuzione del fondo di solidarietà con i buoni spesa istituito dal Governo nazionale.
E dunque anche il Comune di Spoleto ha elaborato una strategia in grado di dare ossigeno al tessuto economico locale in un momento complicato come quello attuale: “Abbiamo studiato questa particolare misura al fine di salvaguardare quei commercianti, produttori locali e piccole aziende del territorio spoletino che stanno pagando un prezzo altissimo in questa crisi che non è solo sanitaria, ma anche economica”.
“Tendere la mano non solo ai cittadini e alle famiglie in stato di  bisogno, ma anche alle imprese locali rappresenta un gesto di forte responsabilità dell’Amministrazione comunale – concludono i leghisti – Abbiamo studiato questa particolare misura al fine di salvaguardare quei commercianti, produttori locali e piccole aziende del territorio spoletino che stanno pagando un prezzo altissimo in questa crisi che non è solo sanitaria, ma anche economica”.
E dunque il cittadino che ne fa richiesta viene rifornito di olio, riso, pasta, passata di pomodoro, legumi, lenticchia e caffè, tutto rigorosamente fornito da aziende spoletine.