Banco di Desio e della Brianza ha già valutato 21mila domande di moratoria sui mutui per 2,6 miliardi

Al 30 aprile ha processato e deliberato una percentuale molto prossima al 100% delle richieste dei propri clienti
Spoleto

Banco Desio e della Brianza Spa, di cui fa parte anche la Banca Popolare di Spoleto, con atto di fusione diventato efficace il 1° luglio 2019, ha mobilitato le proprie forze per fornire un supporto straordinario ai propri clienti e al territorio di competenza, per fronteggiare al meglio la crisi causata dalla emergenza per la pandemia da Covid 19.
   Lo riferisce  una nota ufficiale dell'istituto di credito  che ricorda inoltre come la combinazione di un approccio tradizionale, tipicamente di Banca di Territorio, abbinato alla tecnologia on line, ha permesso di reagire rapidamente nel dare risposte a famiglie ed imprese.

Al 30 aprile Banco di Desio e della Brianza ha già processato e deliberato una percentuale molto prossima al 100% delle richieste dei propri clienti:

  • Processate 21.000 domande di moratoria su mutui per 2.6 Mld (11.000 alle famiglie – 10.000 alle imprese) mettendo in campo un approccio proattivo contattando direttamente i clienti e fornendo loro la necessaria consulenza
  • Deliberate 5000 pratiche per Microfinanziamenti <25k con iter semplificato per un valore di 100mn di Euro. Altre 3000 richieste per ulteriori 60 mln sono state ricevute ed in corso di lavorazione.

L’Istituto per supportare al meglio i propri clienti ha recepito con prontezza il Decreto “Cura Italia“ ed il Decreto “Liquidità“ siglando immediatamente i protocolli di collaborazione con Sace e di recente con Fei (Fondo Europeo per gli Investimenti ) con un ulteriore plafond di 75Mn a supporto delle aziende.

Banco Desio e della Brianza Spa è presente con 250 filiali in 10 regioni: Lombardia, Umbria, Liguria, Lazio, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo e serve oltre 300.000 clienti.