La Sezione Tsn di Spoleto diventerà la sede del Centro Nazionale Federale Paralimpico

A darne la notizia è stato Gianluca Tassi, presidente del Cip (Comitato italiano paralimpico) Umbria
Spoleto

La Sezione Tsn (Tiro a segno nazionale) di Spoleto diventerà Centro nazionale federale paralimpico. A dare la notizia è Gianluca Tassi, presidente del Cip (Comitato italiano paralimpico) Umbria, dopo aver preso parte sabato scorso (27 giugno) all’incontro con Igino Rugiero, Commissario Straordinario Uits (Unione Italiana Tiro a Segno), e le Sezioni Tsn della regione Umbria.

Dopo la riunione Rugiero - accompagnato da Paolo Giardineri (delegato regionale Uits), Antonio Pismataro (presidente Tsn Spoleto) e Tassi - ha visitato il poligono spoletino per il grande impegno ed interesse dimostrato dalla Sezione nei confronti dell'attività paralimpica alla quale il Commissario tiene in particolar modo.

“Sono molto soddisfatto dell’esito di questo incontro”, dichiara il numero uno del Cip Umbria. “Ci siamo confrontati con il Commissario – prosegue – che ci ha detto che attiverà la procedura per adeguare la Sezione di Spoleto per l'attività paralimpica dandogli così la possibilità di diventare centro federale nazionale”.

All’incontro era presente anche il responsabile tecnico del tiro a segno paralimpico, Giuseppe Ugherani.