“Serve un autovelox per evitare altri incidenti”

È l’appello dei residenti della zona compresa fra le frazioni di San Sabino e Crociferro
Spoleto

«Intervenite prima che si verifichi un incidente con gravi conseguenze». È l'appello dei residenti della zona compresa tra le frazioni di San Sabino e Crociferro che già da diverso tempo hanno segnalato all'amministrazione comunale l'assoluta pericolosità della strada dove settimanalmente si verificano incidenti.
Come ricorda proprio La Nazione di oggi, l'ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto circa 15 giorni fa e fortunatamente le persone coinvolte non hanno riportato gravi conseguenze. Sono rimaste coinvolte due auto in un violento scontro avvenuto all'altezza dell'incrocio (quadrivio) tra la strada principale che dalla bretella di Colle San Tommaso conduce a San Giacomo ed all'imbocco della Tre Valli, via Allen Ginsberg (Crociferro) e la via della chiesa di San Sabino. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri che hanno provveduto a rilevare l'ennesimo incidente. I residenti della zona oltre a segnalare l'alto pericolo per gli automabilisti, chiedono maggior sicurezza per i pedoni. Nel tempo sono state avviate petizioni e raccolte di firme per chiedere all'amministrazione comunale di intervenire. Le ultime sono state inviate tramite Pec al Comune e via mail al sindaco, al capo della Municipale, all'Ase e all'assessore alla viabilità. I cittadini hanno avanzato varie proposte: riduzione della velocità anche attraverso nuovi autovelox, introduzione del divieto di sorpasso, miglioramento della visibilità in prossimità degli incroci, miglioramento della sconnessa sede stradale per limitare il forte inquinamento acustico. A oggi nonostante i solleciti i residenti della zona di San Sabino non hanno ottenuto risposte.