Spoleto, 130 pellegrini in volo a Cracovia

Sono partiti dall'aeroporto San Francesco con un charter Alitalia
Spoleto

Il volo charter di Alitalia che porta a Cracovia i partecipanti al pellegrinaggio in Polonia organizzato dalla Curia di Spoleto e dal suo vescovo Mons. Renato Boccardo è partito dall'aeroporto internazionale dell'Umbria "San Francesco di Assisi".

I 130 pellegrini resteranno in terra polacca, sino al 30 settembre, quando rientreranno in Umbria, al 'San Francesco' (orario previsto ore 14) sempre con volo charter Alitalia. E' questa una esperienza unica di visita della citta' di Giovanni Paolo II, al santuario di Czestochova (Santuario della Madonna nera di Jasna Gora), organizzato come pellegrinaggio della Curia Spoletina e tecnicamente dalla Novaitinera. E' bene ricordare che lo scalo umbro e' a pochi chilometri da Foligno Spoleto, cosi' da Terni, con una potenzialita' di un ampio bacino d'utenza anche nelle Marche, grazie alla recente apertura del collegamento con Civitanova Marche, superstrada 77 val del Chienti. Lo scalo umbro è anche a soli 10 minuti d'auto da Assisi, citta' serafica, che accoglie annualmente milioni di visitatori-pellegrini, conosciuta nel mondo per la nascita del Santo poverello, che si spoglio' di tutti i suoi averi per aiutare i sofferenti, gli ultimi, e dare vita alla comunita' francescana che predica la Pace nel mondo. Proprio Assisi ha visto da pochi giorni l'incontro tra le varie religioni, presenti 512 tra leader e delegazioni, dove all'apertura, e' intervenuto del capo dello Stato Sergio Mattarella, incontro "Sete di Pace" chiuso da Papa Francesco.