Rapina in villa, coppia minacciata e legata alle sedie

L'uomo si è ritrovato una pistola puntata ed è stato costretto ad aprire la cassaforte
Spello

Una banda di rapinatori, probabilmente stranieri, ha fatto irruzione in una villa nelle campagne di Spello.
Lo riporta oggi il Messaggero Umbria. E’ accaduto mercoledì sera dopo le 22, quando l’imprenditore che risiede nella casa ha visto improvvisamente spengersi la luce e ha pensato ad un improvviso guasto della rete. Uscito per controllare si è trovato una pistola puntata dai banditi che l’hanno obbligato ad rientrare in casa.
Marito e moglie sono stati bloccati e legati a delle sedie. I malviventi hanno messo a soqquadro l’abitazione obbligando il proprietario ad aprire la cassaforte. All’interno c’erano un migliaio di euro in contanti e diversi monili in oro. I balordi sono fuggiti a bordo dell’auto della vittima poi ritrovata in zona Cannara.
L’allarme è scattato poco dopo.
Le indagini sono condotte dal Commissariato di Foligno con gli agenti della Squadra Volante e dell’Anticrimine, guidati dal vicequestore Bruno Antonini.