Le Infiorate di Spello alla EXPO di Milano

Si farà tappeto di 30 metri quadri con 50 tipi di fiori
Spello

Le infiorate di Spello colorano l'Expo milanese, dove l'Umbria  porta, con i tappeti di fiori che festeggiano il Corpus Domini, anche le sue tradizioni. 

Quaranta esperti infioratori realizzeranno martedì prossimo lungo il cardo, la via che conduce all'albero della vita, un'infiorata di circa 30 metri quadrati utilizzando cinquanta tipi diversi di fiori ed erbe.  Il bozzetto è ispirato naturalmente ai motivi ed ai temi di Expo 2015: l'albero simbolo dell'Esposizione universale è affiancato da fiori ed animali e dai tetti e campanili della città, mentre un uomo è intento a seminare per auspicare un nuovo approccio al modo di intendere l''alimentazione.  Contrariamente a quanto accade in occasione dell'Infiorata del Corpus Domini, che viene realizzata durante la notte precedente, questa volta si lavorerà durante l''arco della giornata per permettere ai visitatori di conoscere le varie fasi della realizzazione e di assistere alla nascita di quei piccoli effimeri capolavori di disegni, colori, profumi.   

 Il progetto "Infiorate di Spello ad Expo - Milano, 20 ottobre 2015" è promosso dal club "I borghi più belli d'Italia" e da Eataly, con il supporto del Comune e della Regione, e con al centro l'impegno diretto dell''associazione "Le Infiorate di Spello". Oggi è stato illustrato a Perugia con la partecipazione del vicepresidente e assessore regionale al Turismo, Fabio Paparelli, presenti anche il sindaco di Spello, Moreno Landrini, il direttore ed il coordinatore regionale de "I Borghi piú Belli d'Italia", rispettivamente Umberto  Forte ed Antonio Luna, ed  il presidente dell''associazione "Le Infiorate di Spello", Guglielmo Sorci. Paparelli ha sottolineato che le manifestazioni dell'Umbria all'Expo si concluderanno con due eventi significativi: il 20  ottobre le infiorate, simbolo delle tradizioni e della bellezza, ed il 28 ottobre una iniziativa sull'acqua, simbolo della vita