Minaccia con un fucile l'ex compagno della figlia

67enne arrestato a San Gemini dai Carabinieri
Canali:
San Gemini

I militari della Sezione Radiomobile della stazione Carabinieri di San Gemini hanno tratto in arresto, per il reato di “detenzione di armi”, S.R., ternano classe 1954, pensionato, incensurato. L’uomo, durante una violenta lite per strada con l'ex compagno della figlia, lo minacciava ripetutamente puntandogli contro un fucile monocanna, avente la matricola abrasa.

I Carabinieri, intervenuti in località “grotta degli Zingari” per una lite in atto in strada, hanno sedato la lite ed a bloccato l’uomo. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha permesso di rinvenire un ulteriore fucile, questa volta una “doppietta”, anch'essa con la matricola abrasa, e 5 cartucce.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro. Ulteriori armi, tra fucili e munizioni di varie marche e calibro, regolarmente detenuti, sono state sottoposte a ritiro cautelare. L’'arrestato è stato, quindi, posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del capoluogo umbro.