Il governo Conte non esiste più

La spaccatura con la Lega ha di fatto ratificato una frattura insanabile e aperto una crisi al buio
Roma

Dunque il governo gialloverde non esiste più. La fine ne è stata decretata oggi al Senato dal premier uscente Giuseppe Conte, al suo fianco Luigi Di Maio e Matteo Salvini.
Più volte nel suo discorso il premier ha lanciato dure accuse a Salvini, accusandolo anche di "opportunismo politico".
Conte ha quindi annunciato le sue dimissioni, ma spera che il Quirinale non decida per elezioni anticipate che bloccherebbero "l'iter delle riforme".

Se si andrà a votare o meno lo deciderà a questo punto il presidente Sergio Mattarella.