Il Sakura Judo ancora sul tetto d'Italia della CSEN

A Riccione arriva il titolo Nazionale. Bene anche Baldassarri, settimo nella A1 Fijlkam a Policoro
Riccione

E’ stata una domenica di tripudio, per il Sakura Judo Ponte San Giovanni, una domenica in cui la società del Maestro Roberto Sabatini è tornata a salire sul gradino più alto del Campionato Nazionale Csen. I perugini, che già avevano vinto il titolo assoluto nel 2016 e 2017, nel 2018 si erano dovuti “accontentare” della seconda piazza, salvo prendersi poi la Coppa Italia Csen nel giugno 2019 ed ora questo nuovo successo.

Il campionato nazionale, organizzato a Riccione dal responsabile nazionale Csen, il Maestro Franco Penna, ha raccolto più di 800 atleti provenienti da tutta la penisola, ed è iniziato nella giornata di sabato, con le categorie più giovani, dove la società ponteggiana ha conquistato il sesto posto nella classifica generale raccogliendo comunque numerose medaglie.

Ma il vero trionfo è arrivato nella giornata di domenica, quando sono andate sul tatami le categorie Under 23, Seniores e Master, e lì è stato davvero show, per un totale di 11 medaglie d’oro, 6 d’argento e 7 di bronzo più ulteriori piazzamenti che hanno permesso alla società di salire, prima in vetta alla classifica di giornata, poi sul tetto d’Italia, prendendosi così il primo posto assoluto.

A conquistare il metallo più prezioso sono stati: Eduardo Picciolini, Francesco Macone, Letizia Mencarelli, Giulia Capponi, Eleonora Cecchini, Vincenzo Basetti, Federica Fioriti, Federica Faraone, Amona Van Love, Maria Paula Regnicoli e Brunon Zdzitowecki; argento per Andrea Liotta, Samuele Vitali, Matteo Finocchi, Lorenzo Bruni, Paola Ferri, Francesca Baron; bronzo per Francesco Brunori, Francesco Cocciari, Djamila Nucci, Irene Gubbiotti, Virginia Brunori, Beatrice Roscini e Simone Luca. Erano presenti, e hanno portato punti preziosi anche Gaia Ragni, Giammarco d’Amato, Alin Ciobanu, Natan Zdzitowecki, Matteo De Fazio, Denise Cappannelli, Samuele Ferranti e Georgios Manitias.

Infine, altra grande soddisfazione, la premiazione di domenica mattina, quando il Maestro Penna ha premiato il gruppo del JuDonna per il progetto che sta svolgendo in questi anni riguardo al judo in rosa.
Intanto, a Policoro andava in scena la Coppa Italia Fijlkam di serie A1, e per il Sakura c’era Michele Baldassarri, che era impegnato in una competizione che coinvolgeva i migliori 18 atleti italiani civili, per lui un onorevolissimo settimo posto in calce a due incontri vinti, un ulteriore riconoscimento ad un ragazzo che oltre a tenere alto il nome della società come atleta, si prodiga con successo, ormai da qualche anno, anche come tecnico. Soddisfazione per tutto lo staff tecnico e dirigenziale, composto dal Maestro Roberto Sabatini, Daniele Calzoni (presidente), Andrea (vice presidente) e Antonio Liotta, Gianni e Roberto Mastriforti, Federico Sabatini, Michele Baldassarri, Matteo Antonelli e Luciano Todini.