Lorena Pesaresi: «Puntare alla riconversione delle colture idrovore in Agricoltura biologica e biodinamica»

A Perugia si è tenuta la conferenza stampa di Europa Verde Umbria ha cui ha partecipato anche la candidata alle Regionali
Regionali

A Perugia si è tenuta la conferenza stampa di Europa Verde Umbria per spiegare i punti programmatici della lista per le Regionali dell'Umbria relativi all'Agricoltura Biologica e sostenibile e alla necessità della difesa del Tartufo Nero Umbro dalla concorrenza sleale dei tartufi esteri spacciati per umbri. Gianfranco Mascia, commissario regionale dei Verdi, ha spiegato che "la questione dell'Agricoltura di qualità è strettamente legata al biologico e il biodinamico, gli unici metodi che riescono a conciliare salvaguardia della redditività per gli agricoltori, della salute per i consumatori e della difesa dell'ambiente. E' necessario - ha proseguito l'ecologista - sostituire gli agenti che vengono i fitofarmaci e che tallonano gli agricoltori con giovani esperti e preparati sui metodi legati all'agroecologia con una politica di transizione al biologico."
"È fondamentale - ha spiegato , candidata nella lista Europa Verde Umbria - una riconversione delle colture particolarmente idrovore che consumano troppa acqua, ad esempio come il tabacco per essere sempre dalla parte degli agricoltori, con una particolare attenzione ai più giovani. La riconversione dell'agricoltura biologica può essere un importante plus anche dal punto di vista del turismo legato alle aziende agrituristiche sostenibili".
Mascia ha spiegato anche che "è necessario difendere un prodotto tipico e pregiato come il tartufo nero umbro dagli attacchi della concorrenza sleale, come quelli che arrivano dalla Spagna con l'importazione di prodotti che vengono poi spacciati per umbri. Serve una certificazione statale che ribadisca l'origine e la filiera del tartufo umbro, uno degli elementi prioritari del gourmet italiano. Ma - ha concluso - nel contempo è fondamentale preservare le aree naturali dove nasce il tartufo, impedendo gli sboscamenti di massa perpetrati dai tartufai abusivi."
All'iniziativa hanno partecipato anche i candidati , che ha illustrato la fondamentale funzione delle cultura e della formazione nel formare una coscienza realmente ecologista nei giovani, e @, che ha precisato l'importanza di appoggiare Vincenzo Bianconi come presidente della Regione Umbra visto anche che la coalizione ha approvato tutti i temi ecologisti proposti da Europa Verde Umbria.


Il servizio sulla conferenza stampa in cui si è parlato di Agricoltura biologica e biodinamica in Umbria è andato in onda su