Il violentatore seriale aveva già tentato di stuprare madre e sorellina

Dall'inchiesta sullo stupratore di due minorenni in centro emergono particolari inquietanti
Perugia

Il violentatore seriale, che ha stuprato in pieno centro storico due minorenni, arrestato dai carabinieri, è di origini ecuadoregne, ha diciannove anni e un rapporto patologico con il sesso. Sì, perché su di lui non gravano solo le accuse di violenza e le lesioni inferte mercoledì scorso ad una ragazzina quindicenne in un vicolo di corso Vannucci, e di aver abusato a gennaio di una 13enne, violentata sulle scale senza uscita di un centro commerciale, ma, da quello che emerge dalle indagini, “risulta essere stato allontanato di casa proprio dalla madre, a causa della sua condotta violenta e anche perché avrebbe cercato di abusare fisicamente di quest’ultima e della sorellina”.
Il particolare è contenuto nella richiesta di custodia cautelare in carcere firmata dal procuratore della Repubblica di Perugia, Giuseppe Petrazzini.