Question time, i consiglieri della Lega chiedono ulteriore postazione 118 nel comune di Sellano

Valerio Mancini: “Soddisfatto per l’impegno annunciato dall’assessore Coletto”
Perugia

Nel corso del Question time odierno, i consiglieri regionali della Lega Valerio Mancini (primo firmatario), Paola Fioroni e Eugenio Rondini hanno interrogato l’assessore Luca Coletto per sapere “se è possibile prevedere un’ulteriore postazione del 118, attiva per 12 ore al giorno, nel Comune di Sellano”.

In Aula, Mancini ha ricordato che “dal 1998 al 2005 il gruppo di Protezione civile di Sellano ha avuto una postazione del 118 attiva 24 ore su 24, che copriva tutto il territorio montano, ovverosia Sellano, Cerreto di Spoleto, Verchiano, Rasiglia e, all’occorrenza, Colfiorito e parte della Valnerina. Con l’avvio dei lavori della superstrada Foligno-Civitanova Marche, la suddetta postazione del 118 è stata trasferita da Sellano a Casenove nel Comune di Foligno, considerata la vicinanza ai luoghi della costruzione della strada; completati i lavori della Foligno-Civitanova Marche la predetta postazione non è stata riportata nel sito di Sellano. Ad oggi, è prevista la postazione giornaliera di Casenove (Foligno) e quella notturna di Colfiorito, sempre nel territorio di Foligno, lasciando di fatto sguarnita tutta la zona della montagna comprendente i Comuni di Sellano e Cerreto di Spoleto, con frazioni che distano da Foligno, Spoleto o Norcia anche 50 chilometri, con tempi di percorrenza considerevoli in caso di urgenza. Inoltre, il gruppo comunale di Protezione civile di Sellano si è impegnato a mettere a disposizione, a titolo gratuito, locali idonei allo scopo e tutte le utenze, compreso il collegamento internet”.

L’assessore Coletto ha ricordato che “precedentemente vigeva un servizio ambulanza da Casenuove in orario 8-20 e da Colfiorito dalle 20 alle 8. Nell’ultimo periodo vi sono stati 660 interventi di cui 79 verso Sellano, 8 missioni al mese per 16 chilometri di distanza da Casenuove. Da Colfiorito gli interventi in notturna hanno fatto riscontrare tempi maggiori e nell’ottica di un riassetto sarà tenuta in considerazione la difficoltà per gli interventi su Sellano, dove intendiamo collocare un’ambulanza. Nel Piano sociosanitario ci sarà una rivisitazione totale per verificare i tempi di intervento, sempre rispettando le direttive impartite dall’Oms”.

Nella replica, il consigliere Mancini si è detto “soddisfatto per l’impegno annunciato dall’assessore”, ricordando che “il sindaco di Sellano e i volontari sono disponibili a sostenere le spese. La Valnerina merita una prospettiva diversa perché è un territorio particolare, ma anche di grandi opportunità e deve essere sicura anche dal punto di vista sanitario, non solo per i residenti, ma anche per i turisti”.