Vaccino antinfluenzale in Umbria: nessuna carenza, ordinate 262 mila dosi

Lo rende noto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto
Perugia

“In Umbria al momento non si riscontra nessun problema per le vaccinazioni antinfluenzali destinate alle categorie a rischio”: lo rende noto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, precisando che “la Regione ha acquistato in totale 262 mila dosi di vaccini, di cui 173 mila dosi per i soggetti che hanno superato i 65 anni di età, 83 mila dosi per tutti i soggetti a rischio per patologie o condizioni varie, anche legate a specifiche attività lavorative, di età compresa tra i 3 e 64 anni. Mentre altre 6 mila dosi sono destinate ai bambini di età compresa tra 6 mesi e 3 anni”.
“L’obiettivo del 75 per cento di vaccinazione della popolazione a rischio – afferma l’assessore Coletto - è dunque alla nostra portata, considerando che i soggetti potenzialmente coinvolti sono circa 256 mila, tra over sessantacinquenni, bambini sotto i 6 anni, operatori sanitari e altre categorie”.
Al tema del vaccino antinfluenzale il periodico Umbria Settegiorni (in tutte le edicole) ha dedicato un approfondimento, con l'intervista al presidente di Federfarma Umbria il dottor Augusto Luciani.