Coronavirus: somministrate 2477 dosi di vaccino agli ultra 80enni in Umbria

Ha ricevuto la dose il 36% dei 6.740 prenotati
Perugia

Con 2.477 somministrazioni di vaccino anti-Covid ai pazienti che hanno già compiuto 80 anni, l’Umbria si pone tra le migliori regioni a livello nazionale, dopo soli due giorni dall’avvio della campagna vaccinale.

Alle ore 17 del 16 febbraio, coloro che hanno già ricevuto la prima dose di vaccino sono circa il 36% dei 6.740 prenotati. A livello nazionale, in numeri assoluti, l’Umbria è preceduta solo dal Lazio con oltre 38mila vaccinazioni, dalla Campania, dall'Alto Adige, dal Veneto, dal Trentino e dalla Lombardia.

Il dato, pubblicato sul Report vaccini anti Covid-19 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato accolto con soddisfazione dall’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto: "La nostra organizzazione sta funzionando – ha detto l’assessore - non abbiamo avuto disservizi nella fase di prenotazione, né sul portale né in farmacia e stiamo procedendo secondo la pianificazione che ci eravamo dati. Questi dati confermano inoltre, che non appena avremo a disposizione i vaccini richiesti a livello nazionale - speriamo al più presto - potremo vaccinare rapidamente tutti gli ultraottantenni e i soggetti delle altre categorie previste nella Fase 1”.