Covid Umbria, vaccinati 5mila over 80 nel giorno della Liberazione

Nei prossimi giorni, inoltre è prevista anche l’apertura di un centro vaccinale hub presso il cva di Ponte San Giovanni
Perugia

L’Umbria a somministrare 8.500 vaccini al giorno. Ieri, giorno della liberazione, sono stati chiamati a fare il vaccino 5 mila anziani umbri ultraottantenni. Ad ufficializzare il dato è stato l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto. La giornata è stata dedicata alla vaccinazione degli over 80 anticipando gli appuntamenti che erano stati presi in passato per i mesi di maggio e giugno.
«Vogliamo accelerare nella vaccinazione degli over 80 e della popolazione a rischio – ha detto l’assessore regionale alla Salute Luca Coletto – e di seguito, con la vaccinazione delle categorie produttive si potrà far ripartire l’economia».
Questo è stato possibile grazie al grande impegno dei medici e degli operatori della sanità. Sono già 5.115 le dosi di vaccino somministrate agli ultraottantenni.
In tutto sono 269.215 le dosi di vaccino che somministrate in Umbria: 158.210 alle donne e 111.005 agli uomini. 
Nei prossimi giorni, inoltre è prevista l’apertura di un centro vaccinale hub presso il cva di Ponte San Giovanni, che sarà cogestito insieme ai medici di medicina generale che si alterneranno, nei tempi e negli spazi a disposizione, con i team vaccinali dell’Usl Umbria 1.
Ovviamente la categoria degli over 80 resta la principale. A livello nazionale le dosi somministrate sino ad ora sono state 17 milioni 592.423. I cittadini che hanno già ottenuto la vaccinazione completa (quindi due dosi oppure lJohnson&Johnson) sono 5 milioni 187.303.

Intanto in tutto il Paese si attende l'arrivo di circa 20 milioni di dosi.