Vaccini nelle scuole: aperte dal 24 febbraio le prenotazioni per insegnanti

Da sabato 27 febbraio inizieranno le somministrazioni
Perugia

Arrivano i vaccini per il personale scolastico, universitario e per le Forze dell'ordine dell'Umbria. Dopo il turno degli ultra 80enni, dei farmacisti e degli odontoiatri, saranno gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, il personale Ata e amministrativo scolastico e i docenti universitari a ricevere la prima dose del vaccino anti-Covid da sabato 27 febbraio.  

Saranno aperte a partire dalle 8,30 di domani 24 febbraio le prenotazioni in Umbria per il personale docente e non docente della scuola e dell’università, a cui perverrà una mail con le istruzioni necessarie.

Il personale docente e non docente della scuola statale, da domani 24 febbraio alle ore 8.30, potrà prenotarsi direttamente tramite il Portale e presso le farmacie. Coloro che hanno attivato la App IO riceveranno la notifica per l’adesione alla campagna. La loro vaccinazione, con vaccino Astrazeneca, riservato ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 54 anni senza patologie, inizierà sabato 27 febbraio e proseguirà per tutto il mese di marzo.

Il personale docente e non docente della scuola non statale potrà prenotarsi successivamente, non appena verranno comunicati alla Regione gli elenchi ufficiali. Tali soggetti riceveranno una mail con le istruzioni per l’adesione, oltre alla notifica sulla App IO, per chi l’ha scaricata.

Per la prenotazione del personale universitario, verranno adottate procedure specifiche in accordo con l’Ateneo di Perugia che saranno comunicate a breve.

Il personale delle Forze dell’Ordine, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e gli altri corpi, inizieranno la vaccinazione questa settimana e verranno contattati dai rispettivi referenti.

Il vaccino che verrà somministrato ad entrambe le categorie è quello di Astrazeneca, il quale prevede che tra la prima e la seconda dose passino almeno 70 giorni. Al momento l'Umbria ha a disposizione 8000 dosi di vaccino Astrazeneca e altre in arrivo. 

Ieri, lunedì 22 febbraio, si sono prenotati al vaccino 3.631 odontoiatri e farmacisti e altri 1.900 ottantenni. Questo dato conferma il fatto che su circa 9000 anziani attesi per la prima dose, hanno aderito in 7.343. I restanti, molto probabilmente, verranno vaccinati a domicilio dai medici di famiglia perché non autosufficienti.

Da giovedì 25 febbraio alle ore 8 e 30 sarà possibile prenotarsi per il vaccino per tutti i cittadini nati da febbraio a dicembre 1941, quelli nati nel 1939 e in tutti gli anni precedenti. La loro vaccinazione, con vaccino Pfizer, inizierà lunedì 1 marzo e proseguirà nei mesi di aprile e maggio.

Dal 15 febbraio scorso, secondo i dati della Regione Umbria, sono stati complessivamente vaccinati 6.431 ottantenni e 1.000 tra farmacisti, odontoiatri, liberi professionisti, operatori sanitari e socio sanitari e volontari.

Da lunedì 1 marzo, inoltre, i medici di medicina generale cominceranno le vaccinazioni a domicilio dei cittadini ultraottantenni impossibilitati a recarsi presso i punti vaccinali. Per questa fascia della popolazione non è necessaria la prenotazione, in quanto coloro che vi rientrano, saranno contattati direttamente dal medico.

I punti vaccinali territoriali sono consultabili sul sito