Accademia Anatomico-Chirurgica, l’inaugurazione del 216° anno accademico

Parteciperà il prof. Marco Catani del King’s College di Londra
Perugia

Oggi, giovedì 15 febbraio 2018, alle ore 17, inaugurazione del 216° anno accademico dell’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia. La cerimonia si terrà al Polo Unico, nell’Aula 7 della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia (piano 2, Edifico B-).

Presieduta dal prof. Rosario Francesco Donato, Presidente dell’Accademia, la manifestazione prevede la consegna dei premi di laurea “Diogene Furbetta” e “Alessio Trippolini” e la prolusione affidata al prof. Marco Catani, Professore di Neuroanatomia e Psichiatria al King’s College di Londra (UK) e capo del Neuroanatomy and Tractography Brain Laboratory nello stesso Istituto.

Il prof. Catani tratterà “La nuova neuroanatomia funzionale delle connessioni cerebrali”, argomento di grande interesse e attualità, vista la crescente importanza delle neuroscienze applicate alla medicina, alla neuro diagnostica, alla neurochirurgia e alla neuroeconomia.

Il Premio “Diogene Furbetta” viene conferito a specialisti di fresco diploma in Medicina del Lavoro, che abbiano condotto qualificati studi nell’ambito di questa disciplina. Il premio è messo a disposizione dalla famiglia del prof. Diogene Furbetta, già Direttore dell’Istituto e della Clinica di Medicina del Lavoro dell’Ateneo perugino, per ricordarne la figura di insigne docente, di ricercatore emerito e di eminente clinico.

Il premio “Alessio Trippolini” è destinato a giovani laureati in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Scienze Biologiche, Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e Biotecnologie. Alessio Trippolini, studente del primo anno di Medicina e Chirurgia nell’Ateneo perugino, scomparve per un incidente stradale nel 1999 alla fine del I anno del corso di studio. I colleghi di corso decisero all’epoca di istituire un premio di laurea, da loro stessi finanziato per i restanti cinque anni del corso di laurea, allo scopo di ricordare Alessio. A questi studenti dal 2004 sono subentrati i genitori di Alessio che finanziano annualmente il premio e saranno presenti alla cerimonia di assegnazione dello stesso.

Accademia Anatomico-Chirurgica

Fondata nel 1802 per merito del prof. Pacifico Luigi Pascucci, medico e docente di materia medica, che progetta e realizza l’Accademia Anatomico-Chirurgica compilando anche  il primo statuto. Il 1802 rappresenta l’atto di nascita dell’Accademia, ma il riconoscimento ufficiale dell’Accademia avviene quasi immediatamente da parte del Cardinale Agostino Rivarola, Visitatore Apostolico in Perugia.

Storia e prospettive

“L’attività – ricorda il prof. Donato - consisteva soprattutto nello studio dell’Anatomia e nella discussione di casi clinici in sede anatomo-patologica. L’attività dell’Accademia continua invariata su questa linea per buona parte del XIX secolo. Intorno al 1863, la necessità di creare laboratori per la diagnosi e la ricerca, ma anche aule per la didattica, rende inevitabile una diversa utilizzazione degli spazi del vecchio Ospedale di Santa Maria della Misericordia,  in  Via della Pesceria. Nell’anno accademico 1863-64 compare per la prima volta nell’Annuario della Facoltà di Medicina un Istituto di Iniziamento alla Clinica, che riunisce in un solo corpo la Clinica Medica e la Clinica Chirurgica presso l’Ospedale Maggiore. Nel 1923, con il trasferimento dell’Ospedale a Monteluce, sede dell’Ospedale Policlinico le attività didattiche e scientifiche riprendono vigore e, in tale nuovo ambiente, rifiorisce l’attività dell’Accademia, anche grazie al sostegno dei docenti succedutisi alla sua Presidenza: i professori Carlo Righetti, Raffaello Silvestrini, Osvaldo Polimanti. Nel 1974, Rettore il prof. Giuseppe Ermini, si realizza la costruzione dell’edificio di Via Enrico Dal Pozzo, destinato alla Presidenza della Facoltà di Medicina e Chirurgia, ove l’Accademia ha avuto la propria sede sino al 2013, anno in cui – conclude il presidente - è stato completato il trasferimento della Facoltà di Medicina e Chirurgia, e quindi dell’Accademia, al Polo Unico di S. Andrea delle Fratte”.

Il Consiglio Direttivo

E’ composto dai professori: Rosario Francesco Donato (Presidente), Giuseppe Abbritti (Vice-Presidente), Carlo Riccardi (Segretario); Tesoriere è il dottor  Fulvio Bussani.

L’Accademia svolge ogni anno la propria attività sotto forma di seminari con cadenza quasi mensile, aperti a tutti, affidati a docenti e ricercatori dell’Ateneo perugino e a medici dell’Ospedale S. Maria della Misericordia (cfr. ), oltre che a studiosi di altri Atenei nazionali ed esteri.