Popolazione umbra al minimo storico

I dati Istat rilevano 870mila residenti
Perugia

Il futuro dell'Umbria è a rischio. Questo a dar retta ai dati dell'Agenzia Umbria Ricerche, che rilevano il fatto che siamo prossimi alla soglia di non ritorno per quanto concerne il dato demografico. L'Umbria continua a perdere residenti.
 L'invecchiamento dell'Umbria e la fuga all'estero o verso altre regioni è davvero allarmante. 
Come riferisce l'Aur, la popolazione al 1° gennaio 2014 era pari a 896.742 mentre al 30 giugno 2019 era 879.859; in cinque anni e mezzo si sono persi 16.883 abitanti.
Come se fosse scomparso un comune più o meno delle dimensioni di Todi o Umbertide. E tutto lascia pensare che nel giro di qualche decennio si possa assistere ad una diminuzione di abitanti pari a quelli di una città come Terni.  
Anche perché tutto questo è suffragato dei numeri messi in rilievo dall'Istat che conta allo stato attuale "appena" 870mila.