Uomo ubriaco giunto al pronto soccorso esige le cure e poi minaccia il medico

Il 41enne,già noto all polizia, pretendeva l'intervento dello psichiatra
Perugia

Un 41 enne è stato fermato e denunciato dalla polizia per ubriachezza molesta.
Nella giornata di ieri era giunta una richiesta di intervento al 113 da parte di un medico in servizio al Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Maria della Misericordia che aveva chiamato la Polizia per tutelarsi dall'uomo ubriaco che dava in escandescenza.
La Polizia ha identificato il cittadino italiano -già noto agli agenti- nato e residente nella provincia di Rimini.
L' uomo era arrivato in ospedale dopo essere stato soccorso dal 118 in centro storico su segnalazione di un passante. Nella sede del Pronto soccorso si era mostrato da subito aggressivo, rifiutando qualunque accertamento e pretendendo di parlare con lo psichiatra.
Alla vista degli agenti, il 41enne ha assunto un umore altalenante, alternando attimi di euforia a momenti di profondo sconforto.
Dagli accertamenti della polizia è risultato che il personaggio riminese era  gravato da numerosi pregiudizi, ed era sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata emessa nei suoi confronti dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Rimini che lo obbligava ,tra l’altro, a sottoporsi ad un programma terapeutico concordato con il Servizio Psichiatrico nonché a non allontanarsi dal luogo di residenza senza autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria. Ma al momento dell'arresto risultava autorizzato a trascorrere alcuni giorni nel capoluogo umbro per fare visita alla fidanzata.
All’arrivo dello psichiatra ed all’inizio del colloquio da lui stesso richiesto, il 41enne ha aggredito verbalmente il medico passando poi a minacciare un’aggressione fisica che ha indotto gli agenti ad una denuncia per ubriachezza molesta.