Uomo di 47 anni trovato morto in casa a Ponte Felcino

Misteriose le cause del decesso. Disposta l'autopsia
Perugia

Un uomo di 47 anni,  A.R. (le iniziali del suo nome), è stato trovato privo di vita nel letto della sua abitazione a Ponte Felcino. Ieri pomeriggio in via Mastrodicasa, nella frazione perugina un’automedica del 118 è arrivata sul posto, allertata dal suocero, ma quando il personale sanitario è riuscito ad entrare nell’appartamento non ha potuto far altro che constatarne il decesso.
L’ipotesi più plausibile è quella di un malore sopraggiunto all’improvviso, forse durante il sonno e che non ha purtroppo lasciato scampo all’uomo.
Allertati anche i carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni, che sono arrivati in via Mastrodicasa per tutti gli accertamenti del caso e il medico legale Sergio Scalise Pantuso che, su incarico della procura (pm Mario Formisano), effettuerà l’autopsia nelle prossime ore per riuscire a far luce su una morte tanto improvvisa, quanto prematura.

Da una prima ricognizione effettuata sul corpo del 47enne non sono stati trovati segni che possano indurre ad ipotizzare una morte violenta, così pure dal sopralluogo effettuato dai militari della Stazione di Ponte San Giovanni.

Solo l’esame autoptico potrà però definire i contorni di questa tragedia e dare una risposta alla famiglia, piombata nel dolore. Un dramma che ha destato cordoglio e sconcerto nel quartiere alla prima periferia della città dovel'uomo viveva e lavorava come libero professionista. Era infatti molto conosciuto per il suo lavoro in un negozio di computer dove si occupava di servizi d’informatica, mentre in passato avrebbe svolto anche qualche consulenza per la Procura.