Presentata la nuova stagione di prosa del teatro Comunale di Todi

Dieci spettacoli molto intensi e poetici, con tre esclusive regionali, un’anteprima nazionale, una compagnia internazionale e grandi nomi del teatro
Perugia

di Francesco Castellini - È stata presentata nella sala dell'hotel Brufani la stagione di prosa del teatro Comunale di Todi, a cura del Teatro Stabile dell’Umbria, alla presenza del sindaco Antonino Ruggiano, del direttore artistico del Tsu Nino Marino, e di Bianca Maria Ragni responsabile del circuito teatrale.
  Dieci spettacoli molto intensi e poetici, per un programma ricco e variegato, che vedrà alternarsi sul prestigioso palco del Comunale tre esclusive regionali, un’anteprima nazionale, una compagnia internazionale e grandi nomi del teatro. 
«Siamo davvero orgogliosi di far parte anche per questo anno della straordinaria squadra del Teatro Stabile dell’Umbria, che ci ha regalato una ennesima emozionante stagione teatrale» – ha affermato il sindaco Ruggiano, sottolineando il fatto che «Todi ama questa straordinaria forma d’arte, al punto che per ogni evento teatrale si registra un sold out».


 Molto soddisfatto Nino Marino, che a sua volta ha voluto ringraziare per la fattiva collaborazione l’Amministrazione comunale. «Insieme siamo riusciti a comporre un cartellone che non ha nulla da invidiare a Perugia».
 L’assessore Claudio Ranchicchio ha concluso dicendo: «Siamo di fronte ancora una volta a una Stagione di Prosa del Teatro Comunale di Todi di altissimo livello, destinata a portare quei risultati eccellenti che poi sono quelli che continuano a far crescere in maniera importante la vita e il profilo culturale della nostra città».
 
    Il primo sipario della nuova stagione si alzerà martedì 5 novembre. Si tratta di una produzione dello Stabile, che vede come straordinario interprete Sivlio Orlando nello spettacolo “Si Nota all’Imbrunire”, di Lucia Calamaro, drammaturga, regista e attrice. Una piece ricca di suggestioni, che affronta un tema di grande attualità, la “solitudine sociale”.

    Si prosegue domenica 17 novembre con un altro lavoro firmato Tsu. Di Liv Ferracchiati “Commedia con Schianto”, che dopo il debutto al Festival Internazionale della Creazione Contemporanea a Torino e il successo ottenuto al Festival Roma Europa, arriva nella sua città natale. Si tratta di una satira sul teatro, sugli artisti e sulle debolezze dell’essere umano, ma anche un grido di disperazione da parte di una generazione che prova a lasciare un segno. In scena Caroline Baglioni, Michele Balducci, Elisa Gabrielli, Silvio Impegnoso, Ludovico Röhl e Alice Torriani.

    Domenica 24 novembre, va in scena “L’Anfitrione”, un testo di Sergio Pierattini ispirato alla vicenda drammaturgica che ha attraversato i secoli. Sul palco un grandissimo Gigio Alberti affiancato da uno straordinario cast di attori, quali Barbora Bobulova, Antonio Catania, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Valeria Angelozzi.

   Sabato 7 dicembre in anteprima nazionale a Todi “Il Cielo sopra il Letto”, con Luca Barbareschi e Lucrezia Lante Della Rovere. Un testo pluripremiato dello sceneggiatore e regista britannico David Hare, che racconta una bellissima storia, la lancinante disputa sia amorosa che civile tra un uomo e la sua ex-amante.

   Martedì 17 dicembre, in esclusiva regionale al Comunale, “Misantropo” di Molière, con due attori molto amati dal pubblico, Giulio Scarpati e Valeria Solarino. Un capolavoro che si muove tra commedia e tragedia.

   Il nuovo anno inizia con il bellissimo spettacolo “Il Costruttore Solness”, con la regia di Alessandro Serra, in scena mercoledì 15 gennaio. Nei panni del protagonista uno favoloso Umberto Orsini, seduttore e manipolatore, che dà vita ad un uomo terrorizzato dalla giovinezza, e spaventato dalla vecchiaia. Una storia segnata da un mix che si muove fra erotismo e potere.

   Cesare Bocci e Tiziana Foschi, sabato 8 febbraio, presentano “Pesce d’Aprile”, il racconto di un grande amore che la malattia ha reso ancora più grande. Una storia dei nostri giorni, un’esperienza di vita reale, toccante, intima e straordinaria di un uomo e di una donna che non si danno per vinti quando all’improvviso il destino sconvolge la loro vita.

   Luca Violini, venerdì 28 febbraio, ripropone e rilegge Omero, nell’“Iliade, l’Ira, la Vendetta, la Pietà”, uno spettacolo di Radio Teatro sull’epopea di Achille. Un lavoro di suoni e di forti suggestioni, capace di sedurre e incantare, fatto di parole antiche, vibrazioni che evocavano immagini suggestive ed emozionanti.

   Mercoledì 18 marzo, arriva dal Canada, in esclusiva regionale a Todi, lo spettacolare “Machine de Cirque”. Si tratta di una performance messa in scena dall’omonima compagnia di nouveau cirque di Quebec City fondata nel 2013 da Vincent Dubé, artista di circo internazionale che ha radunato attorno al progetto giocolieri, acrobati e un percussionista, tutti talenti nati nell’ambito del Cirque du Soleil. Uno spettacolo energico, audace, in costante bilico fra comicità e poesia.

  La stagione si chiude domenica 5 aprile con lo spettacolo del Teatro Stabile dell’Umbria, “Le Affinità Elettive” in cui Andrea Baracco mette in scena il romanzo più famoso e discusso di Goethe. Una piece che racconta con garbo e leggerezza le fragilità dell’animo umano attraversando i vari sentimenti umani, dall’amore, alla passione, al desiderio, alla speranza, fino alla morte. Nei panni dei protagonisti i bravissimi Elena Arvigo, Silvia D’Amico, Denis Fasolo, Gabriele Portoghese e con Carolina Balucani, Oskar Winiarski.