Perugia, servizi di controllo di Polizia e Esercito

Identificati cittadini tunisini con precedenti per droga e avviate le pratiche per l'espulsione
Perugia

Continuano senza soluzione di continuità i servizi di controllo del territorio effettuati in sinergia con i Militari dell’Esercito Italiano impiegati nell’Operazione “Strade Sicure”.

Nei giorni scorsi personale della Squadra Volante, su disposizione della Sala Operativa della Questura di Perugia, si portava in zona via Settevalli in ausilio ad una pattuglia dei militari impegnati in un controllo ad una persona.

Arrivati sul posto gli agenti identificavano due cittadini entrambe di origini tunisine, il primo classe 1976 ed il secondo classe ’89, noti alle Forze dell’Ordine per essere assidui frequentatori di zone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il primo uomo, irregolare sul Territorio Nazionale, con per i numerosi precedenti di Polizia a proprio carico, risultava titolare di un Ordine del Questore di Perugia ed un divieto di dimora nel Comune di Perugia.

Durante il suddetto controllo, gli agenti notavano il secondo uomo transitare nei paraggi e deciso di estendere il controllo anche a quest’ultimo emergeva che lo stesso, anch’egli irregolare sul territorio nazionale, annoverava numerosi precedenti di Polizia ed essere inottemperante ad un Ordine del Questore di lasciare l’Italia.

Terminati gli atti di rito i due uomini venivano messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione al fine di rendere operativa l’espulsione dal nostro Paese.

Per entrambi i cittadini extracomunitario venivano avviate le procedure finalizzate all’espulsione dal Territorio Nazionale, in particolare il tunisino classe 1989 è già stato accompagnato da personale della Squadra Espulsioni dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia presso il CIE – Centro di Identificazione ed Espulsione di Torino.