Sequestro di cocaina a Perugia: in manette 47enne albanese

Sorpreso dai Carabinieri mentre cedeva la droga ad un italiano
Perugia

Nel tardo pomeriggio del 6 maggio i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. della Compagnia di Perugia hanno tratto in arresto, in flagranza, per l’ipotesi di reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, un 47enne albanese, domiciliato a Perugia, disoccupato, già noto alle forze dell’ordine.

In particolare, i militari, a seguito di segnalazioni pervenute nei giorni precedenti, circa la presenza di soggetti dediti a presumibili attività di spaccio in località Ellera di Perugia, hanno predisposto un mirato servizio di osservazione.

Durante l’appiattamento i Carabinieri hanno sorpreso l’uomo nell’atto di cedere un involucro a un 47enne italiano, decidendo quindi d’intervenire e bloccare entrambi.

A seguito di una prima perquisizione personale, nella disponibilità dell’acquirente, è stata trovata una dose di sostanza stupefacente del tipo cocaina, mentre, nel portafoglio del presunto spacciatore, il denaro ricevuto.

Avendo fondato motivo che quest’ultimo potesse occultare altrove del narcotico pronto a essere smerciato, la perquisizione è stata estesa all’interno della sua abitazione, ubicata in località Castel del Piano.

Infatti, dopo accurate ricerche, gli operanti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro:

  • un panetto di sostanza stupefacente del tipo cocaina, del peso di kg. 1 circa;
  • 94 involucri contenenti, complessivamente, g. 605 circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina;
  • materiale per il taglio e il confezionamento del narcotico;
  • somma contante di 6.120,00 euro, ritenuta provento di attività illecita;
  • 1 telefono cellulare e 2 sim card.

Espletate le formalità di rito, l’uomo di nazionalità italiana è stato segnalato al locale U.T.G. quale assuntore di sostanze stupefacenti, mentre l’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Perugia - Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.