Perugia, 25enne pusher tunisino arrestato dai Carabinieri

Tovato in possesso di hashish e denaro contante frutto dello spaccio
Perugia

I Carabinieri di Perugia proseguono nell’impegno finalizzato a fronteggiare la recrudescenza dei fenomeni criminali che sta interessando la città, attraverso un massiccio dispositivo di rafforzamento dei servizi di controllo del territorio, finalizzato al contrasto delle forme di illegalità che destano maggiore allarme sociale, al fine di accrescere la sicurezza percepita

Nel corso della notte di sabato, infatti, i militari della Stazione CC di Ponte San Giovanni, durante un servizio perlustrativo, hanno tratto in arresto, in flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a P.U., un 25enne tunisino, senza fissa dimora, celibe, disoccupato, con precedenti di polizia.

In particolare, il ragazzo, controllato in piazzale Bellucci, unitamente ad altro ignoto soggetto datosi alla fuga, ha opposto fattiva resistenza nei confronti dei militari intervenuti, su indicazione della Centrale Operativa, prima di essere bloccato al termine di una breve colluttazione, anche mediante utilizzo dello spray urticante.

Il predetto, a esito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 20 g. circa di sostanza stupefacente del tipo hashish e della somma contante di 662,00 euro, ritenuta provento di attività illecita.

Contestualmente, il medesimo è stato deferito per i reati di falsa attestazione a P.U. sulla propria identità e porto abusivo di armi od oggetti atti a offendere, poiché trovato in possesso, altresì, di un coltello, un bisturi, un tirapugni e un manganello telescopico.

Lo stupefacente e reperti rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale CC di Perugia, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, avvenuto nella giornata di ieri.