Perugia, controlli della Polizia in via del Macello

Un 46enne e un minore denunciati per porto di armi o oggetti atti ad offendere
Perugia

Nei giorni scorsi personale dell’UPGSP è intervenuto in via del Macello in ausilio ad una pattuglia dell’Esercito Italiano impegnata nei controlli straordinari in città. I militari hanno sottoposto a controllo alcuni soggetti che destavano sospetti e che cercavano di allontanarsi.

L’uomo, un cittadino italiano del ’75 residente nell’Alto Tevere, che si stava per mettere alla guida di un veicolo, si è mostrato poco collaborativo al controllo, quindi è stato sottoposto a perquisizione personale. Nella tasca dell'uomo è stato rinvenuto mezzo grammo di sostanza stupefacente che, all’esito del test, è risultata essere cocaina.

Successivamente il controllo è stato esteso alla vettura del soggetto, all’interno della quale è stata trovata una mazza da baseball che è stata sequestrata. L’uomo è stato quindi denunciato per “porto di armi o oggetti atti ad offendere”.

Durante un altro controllo, avvenuto in via Campo di Marte, la Volante ha fermato due ragazzi italiani, entrambi risultati minorenni, in sella ad un ciclomotore. Il ragazzo alla guida, durante l'arresto del mezzo, ha cercato di disfarsi di un coltello a serramanico gettandolo in terra. L’arma è stata sequestrata e il minore denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Il ciclomotore, di proprietà di un terzo soggetto, è risultato privo di copertura assicurativa, e il minore alla guida è risultato essere sprovvisto di patente di guida in quanto mai conseguita. Per tali violazioni amministrative, nei confronti dei genitori del minore, sono state elevate sanzioni per oltre 6.000 euro, mentre il proprietario del ciclomotore è stato sanzionato per incauto acquisto.