Tecnologia al servizio della didattica: al ’Volta’ di Perugia i docenti imparano come

Oltre 100 insegnanti da tutta Italia nell’evento di presentazione di percorsi formativi innovativi, in collaborazione con Apple e Ministero dell’Istruzione
Perugia

 Oltre cento insegnanti, gli umbri in presenza e gli altri collegati da diverse città italiane, hanno partecipato all’evento dal titolo ‘I poli formativi d’ambito: centri di costruzione dei saperi’, una presentazione di percorsi formativi innovativi per docenti organizzata venerdì 3 dicembre dall’Istituto tecnico tecnologico statale (Itts) ‘Alessandro Volta’ di Perugia.

Il ‘Volta’, che è una della nove ‘Apple distingueshed school’ d’Italia, è stato scelto da Apple Education e Ministero della pubblica istruzione (MI) per illustrare a tutti i Poli formativi d’ambito a livello nazionale, quindi più di 310 scuole, nuove idee e proposte per la formazione dei propri insegnanti. Proposte che saranno inserite in piattaforma Sofia (Sistema operativo per la formazione e le iniziative di aggiornamento dei docenti) del MI, così da garantire standard di qualità e di articolazione didattica adeguati al Piano nazionale di formazione.

“Essere polo formativo d’ambito – ha spiegato Fabiana Cruciani, dirigente scolastico dell’Itts ‘Volta’ – significa programmare una formazione che non è solamente della scuola, ma si rivolge ad un territorio più ampio. L’Umbria ha cinque scuole-polo, di cui una è il ‘Volta’ appunto, che si rivolge a 45 istituti dell’Ambito 2. Il nostro istituto ha una forte vocazione tecnologica che fa sì che tutta la strumentazione sia a servizio della didattica, per una scuola più inclusiva”.

“Il clou della proposta formativa per i docenti – ha specificato Francesca Farinelli, docente di Lettere ed Apple distingueshed educator dell’Itts Volta di Perugia – è proprio l’integrazione tra didattica e tecnologia. Tutti i percorsi sono stati creati da docenti per docenti che ogni giorno hanno davanti la sfida di mettere in comunione le nuove generazioni con i saperi. Quest’anno un gruppo di lavoro composto da colleghi del ‘Volta’ ha dato vita a dei percorsi formativi che hanno come tematiche la Cittadinanza, l’Educazione civica per esempio, ma ce ne sono davvero tanti. Introdurremo presto due nuovi corsi che riguardano il portfolio delle competenze dei docenti all’interno dell’Apple teacher learning center e un corso sull'Inclusione attraverso il digitale e la tecnologia Apple”.

All’evento hanno partecipato anche Maria Rita Pitoni, dirigente tecnico del MI, e Giuseppe Pierro, dirigente dell’ufficio per la formazione del personale scolastico del MI.
“Il Ministero dell’Istruzione – ha detto Pierro – collabora con il territorio proprio attraverso le scuole polo e il ‘Volta è uno dei poli più importanti che si occupano di formazione del personale docente. A tal proposito ci saranno rilevanti novità: entro luglio sarà emanata una riforma della formazione del personale docente perché il Pnrr prevedere misure significative per questo ambito”.

“Sappiamo quanto sia importante l’integrazione di strumenti tecnologici nella didattica – ha aggiunto Pierro – per migliorarla e migliorare i processi di apprendimento dei nostri ragazzi. Questi ultimi due anni difficili hanno fatto scoprire tutta una serie di possibilità di incontro tra loro e i docenti. La tecnologia ha avuto un ruolo fondamentale, quindi ci si sta interrogando su quale possa essere il futuro dell’insegnamento, una didattica a distanza ma ripensata anche sotto un profilo pedagogico. Non soltanto l’uso della tecnologia per trasmettere contenuti ma anche per crearli in maniera condivisa con gli studenti senza perdere il valore della relazione che per l’insegnamento è fondamentale”.