Scuola: "Inaccettabile far indossare ai bambini la mascherina in aula durante le ore di lezione"

Peppucci (Lega) chiede "passo indietro del Governo"
Perugia

“È umanamente inaccettabile la previsione dell’obbligo della mascherina per bambini e ragazzini dai 6 anni in su durante le ore di lezione, in aula e già obbligati a rimanere seduti nel loro banco. Indossare la mascherina per sei o più ore può comportare anche problemi alla salute”.

Lo scrive il consigliere regionale della Lega, Francesca Peppucci, stigmatizzando il provvedimento contenuto nell’ultimo Dpcm del Governo che viene applicato anche alle regioni in "zona gialla" (rischio moderato), dove è stata ricompresa l’Umbria.

Per Peppucci si tratta, tuttavia di “una scelta in linea con molti altri provvedimenti voluti dal ministro Azzolina. Anche questo delle mascherine per bambini così piccoli rappresenta una vera contraddizione rispetto ad una situazione di sicurezza che lo stesso Ministro ha assicurato prevedendo criteri relativamente alle distanze da rispettare e, alla luce di ciò, buttando soldi, come abbiamo sempre evidenziato, per gli ormai famosi banchi con le rotelle”.

Francesca Peppucci rimarca il suo “rammarico per avere speso in modo assolutamente irrazionale ed illogico risorse che potevano essere meglio impiegate nell’organizzazione e potenziamento dei trasporti pubblici scolastici, e per la didattica a distanza, prevedendo per le famiglie contributi preziosi per l’acquisto di computer o tablet per seguire le lezioni”.

Peppucci rivolge, in conclusione, un “invito al ministro Azzolina e allo stesso presidente Conte affinché possa essere eliminato l’obbligo della mascherina per i bambini delle classi della scuola primaria”.