Aprono le scuole: sono 16mila gli studenti di seconda e terza media

Si lavora sui trasporti
Perugia

16mila studenti umbri di seconda e terza media sono tornati in classe dopo un mese di lezioni a distanza, poco più di una settimana dopo gli oltre settemila e settecento studenti di prima media, che hanno ripreso le lezioni in presenza già il 30 novembre.

La Presidente della Regione, Donatella Tesei, ha firmato il provvedimento che prevede la riapertura di tutte le scuole secondarie di primo grado, permessa grazie al miglioramento dei dati sulla situazione epidemiologica.

Per quanto riguarda la discussa situazione dei trasporti, l'assessore Enrico Melasecche ha confermato che la Giunta Regionale sta lavorando per consentire anche il futuro rientro in classe degli studenti delle superiori, previsto il 7 gennaio.

Già da oggi mercoledì 9 dicembre, ha sottolineato l'assessore regionale ai trasporti, sono stati messi a disposizione i bus e mezzi di trasporto necessari con una capienza fissata al 50%.

"Il numero dei bus era stato già potenziato di 101 unità - ha specificato Melasecche - ma mentre a inizio anno scolastico il riempimento previsto era all'80% ora siamo scesi al 50%. Stiamo valutando quelle che sono le reali necessità per intevenire nella maniera più appropriata".

Al fine di tenere sotto controllo i contagi all'interno delle scuole, inoltre, l'assessorato all'istruzione e quello della sanità, insieme all'Ufficio scolastico regionale, hanno previsto un piano di tracciamento e individuazione dei positivi grazie alla somministrazione di test antigenici rapidi per studenti e insegnanti.