Scuola di Giornalismo, il Presidente della Repubblica all’inaugurazione del 13mo biennio

Il D.G. della Rai, Campo dall’Orto ha detto: “Puntiamo la strada che ci sta portando a d iventare una media Company
Perugia

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, questa mattina ha presieduto alla cerimonia di apertura del 13/o biennio della scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia,

che è parte del Centro italiano di studi superiori per la formazione e aggiornamento di Perugia, fondato dalla stessa Rai e dall'Università degli Studi di Perugia, dall’Ordine dei Giornalisti con la partecipazione della Fondazione Bonucci e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Ad accoglierlo a Villa Bonucci di Pontefelcino, sede della Scuola, erano la presidente della Regione, Catiuscia Marini, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e il prefetto Raffaele Cannizzaro e il Direttore generale della Rai Campo Dall’Orto.. La scuola fa parte del Centro italiano di studi superiori per la formazione e ’aggiornamento radiotelevisivo. Al termine della cerimonia Mattarella si è recato per una visita privata alla Galleria nazionale dell’Umbria.

A Villa Bonucci il Direttore generale della Rai Campo Dall’Orto intervenendo alla cerimonia d’inaugurazione, ha detto: "La strada che stiamo percorrendo ci sta portando a diventare una media company, in grado di lavorare in ogni piattaforma per raggiungere ogni cittadino dove vuole e quando vuole, con tutta la nostra offerta di contenuti che trova il suo senso più profondo proprio nell'informazione. Stiamo cercando di trasformare la Rai in un luogo che sia più meritocratico e che sia aperto al talento dei ragazzi di oggi”, "La Rai come servizio pubblico - ha sottolineato Campo Dall'Orto - ha come principale missione quella di offrire una informazione il più possibile oggettiva, che garantisca un dibattito plurale e al contempo un servizio essenziale per i cittadini".

"L'augurio che mi sento di rivolgervi - ha detto ancora il direttore generale della Rai rivolgendosi agli allievi presenti – è di restare ciò che siete, con gli occhi spalancati di fronte alla realtà, assetati di sapere, di conoscere, di incontrare. Chiedete molto a voi stessi perché molto vi sarà restituito e non dimenticate mai, nemmeno per un istante il motivo per il quale avete deciso che questa sarà la vostra professione: raccontate sempre ciò che avete visto, rimanete sempre indipendenti e andate incontro alle difficoltà con spirito costruttivo". Campo Dall''Orto ha ricordato che "la Rai è legata alla Scuola di Giornalismo di Perugia con un indissolubile patto di amicizia e da un impegno concreto a sostenerla nella sua complessa e rilevante missione". "Il ruolo del giornalismo oggi è più che mai necessario - ha concluso - oggi che la moltiplicazione delle fonti e delle voci si è fatto a volte assordante o al contrario il silenzio regna ancora sovrano".