Sanità: "Grave il fallimento del progetto dell'ospedale unico del Trasimeno"

Meloni (PD): "Evidente depotenziamento medicina territorio da parte della Giunta Tesei"
Perugia

“Ben venga un netto cambio di rotta, da noi peraltro da tempo auspicato, che riporti al centro l'importanza di potersi dotare di strutture territoriali che si interfacciano, da una parte con l'alta specialità a Perugia e Terni, e, dall'altra, con una rete ospedaliera intermedia. Ma ciò che ritengo più importante è lavorare adesso tutti insieme in questa direzione e dotare finalmente il comprensorio del Trasimeno di servizi sanitari adeguati e di un'unica struttura ospedaliera territoriale capace di dare risposte concrete ai bisogni di salute ed assistenza dei cittadini”.

Lo ha dichiarato la consigliera regionale Simona Meloni (esponente PD e vice presidente Assemblea legislativa), facendo riferimento agli articoli di stampa usciti oggi in merito all’iniziativa della Lega al Trasimeno.

A questo proposito, Meloni ha sottolineato che “se sono sono ormai note da tempo, e tanto più esplicite dopo la recente intervista rilasciata dall'ex consigliere regionale Pd Enzo Ronca, le responsabilità di un pezzo di gruppo dirigente del centro sinistra umbro del passato, a cui si lega il fallimento del progetto di ospedale unico del Trasimeno, risulta  curioso che, da parte di esponenti della principale forza di governo regionale, non ci sia altrettanta onestà e chiarezza nel riconoscere che proprio la Giunta Tesei, fino ad oggi, ha continuato a depotenziare la medicina del territorio e la rete ospedaliera, puntando solo sull’integrazione con il sistema della sanità privata”.