Il sindaco Romizi e l'assessore Otello Numerini in visita a San Sisto

Sopralluoghi nelle aree del Residence Le Quattro Stagioni e del Teatro Foresi
Perugia

Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e l'assessore comunale alle infrastrutture ed aree verdi, Otello Numerini, hanno effettuato questa mattina, giovedì 11 febbraio, un sopralluogo nel quartiere di San Sito per verificare la situazione in cui vertono il Residence Le Quattro Stagioni, il Teatro Foresi e due delle fontane situate nelle aree verdi adiacenti.

All’incontro erano presenti anche Enzo Gaudiosi, presidente regionale di Assoutenti, i responsabili del neo istituito Sportello del Cittadino di Assoutenti ed il geometra comunale Bruno Vannini.

Durante l'incontro, gli amministratori hanno fatto il punto della situazione. Per quanto riguarda il Residence, di proprietà dell’Inail e ormai abbandonato da anni, è stato fatto un sopralluogo al suo esterno, durante il quale è stata riscontrata l’esigenza di mettere in sicurezza alcuni spazi comuni aperti. Invece, per il probabile utilizzo improprio dei locali interni c’è stato l’impegno da parte dell’amministrazione di sensibilizzare la proprietà ad agire in maniera efficace e risolutiva.

Per quanto riguarda le due fontane, chiuse da anni ed in stato di abbandono, e la messa a norma del piccolo Teatro Foresi – non più agibile secondo le nuove norme di sicurezza – gli amministratori hanno già fissato alcuni appuntamenti con i presenti per trovare delle soluzioni definitive.

“E’ stata una visita importante come lo è questo quartiere del Comune di Perugia, che è molto popolato. E’ nostro interesse ed intenzione valorizzarlo, in collaborazione con le associazioni del territorio. Da parte nostra c’è tutta la disponibilità per dare vita ad una cooperazione proficua per la valorizzazione del territorio”, ha commentato Otello Numerini, che ha proseguito il sopralluogo andando a vedere anche lo stato di alcune strade del quartiere che potrebbero essere entro l’anno oggetto di bitumazione.

“Siamo soddisfatti dell’incontro. Noi, come associazione, da tempo abbiamo preso in gestione le aree verdi di questa zona del quartiere ma c’è ancora tanto da fare e servono interventi che noi, come volontari, non abbiamo le necessarie forze ed autorizzazioni per farli. Dopo questo appuntamento abbiamo fissato i primi incontri operativi per trovare la strada giusta per intervenire nella maniera più opportuna nelle criticità ancora presenti come quelle che presentano il Teatro ed il Residence”, ha dichiarato il presidente regionale di Assoutenti.