Psicosi da coronavirus, ristoranti cinesi in difficoltà

Affari calati anche del 60 per cento
Perugia

"L'allarme per il coronavirus ha comportato un calo degli affari del 60%".
Un bel servizio pubblicato oggi sul  mette in rilievo le difficoltà che la comunità cinese sta attraversando:
A parlare è Lin Yi, 32 anni, titolare del Sun di via Settevalli a Perugia. Gestisce il locale dal 2019 insieme al marito, che fa il cuoco.
"Comprendiamo che la gente possa aver paura per le notizie che si stanno diffondendo, ma ci teniamo a sottolineare che qui usiamo solo prodotti di provenienza italiana". Lin, che non torna in Cina da tempo e dice di non conoscere qui a Perugia connazionali provenienti da Wuhan, la città cinese considerata focolaio dell'epidemia, ha ricevuto su Facebook messaggi di solidarietà dai clienti più affezionati.