Ottomila perugini in ritardo sulla tassa rifiuti

Dopo una verifica incrociata fra Comune e Gesenu in arrivo le cartelle per sollecitare il pagamento
Perugia

Ci sono almeno ottomila utenti che non hanno ancora pagato la tassa rifiuti. Lo rivela il Corriere dell'Umbria che ricorda agli utenti che si è arrivati a tale cifra dopo che sono stati effettuati controlli incrociati messi in campo da Comune di Perugia  e Gesenu sul 2017. Verifiche che ora daranno la possibilità di recuperare tre milioni e mezzo di euro, cui va aggiunta una sanzione del 30% che i cittadini inadempienti dovranno pagare e che farà lievitare l’importo di circa un milione. In particolare, si tratta di settemila utenze domestiche (per un importo di due milioni) e di mille non domestiche, per un milione e mezzo.

Per chi vuol saperne di più il servizio completo è sul Corriere dell'Umbria in edicola.