Perugia, ivoriano arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale

Ubriaco infastidisce i clienti di due ristoranti e poi si scaglia contro i Carabinieri
Perugia

Nella tarda serata del 1° giugno, i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, durante un servizio perlustrativo, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, un 26enne originario della Costa d’Avorio, residente a Corciano (PG), già noto alle forze dell’ordine.

Contestualmente, è stato deferito per le ipotesi di reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. Il giovane, in evidente stato di agitazione dovuto verosimilmente all’abuso di sostanze alcoliche, dopo aver infastidito gli avventori di due ristoranti ubicati nel centro storico perugino, ha opposto fattiva resistenza nei confronti dei militari intervenuti, prima di essere bloccato al termine di una breve colluttazione, anche mediante l’utilizzo dello spray urticante.

Nella circostanza, l’ivoriano non ha riportato lesioni, mentre uno dei Carabinieri, accompagnato presso il pronto soccorso del locale ospedale “Santa Maria della Misericordia”, è stato riscontrato affetto da un trauma distorsivo al ginocchio e giudicato guaribile in sette giorni.

Il giovane, dopo essere stato trattenuto in camera di sicurezza, nella mattinata di ieri è stato condotto innanzi all’Autorità Giudiziaria e giudicato con rito direttissimo, all’esito del quale l’arresto è stato convalidato e in capo al medesimo è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g.