La Giunta regionale si concede altri 4 portaborse

Due andranno ad assistere il presidente vicario Fabio Paparelli, e gli altri ai due assessori Antonio Bartolini e Fernanda Cecchini. 
Perugia

Alla faccia del contenimento della spesa pubblica. Questa giunta regionale, con la data di scadenza sulle spalle, come fosse uno yogurt, si è concessa quattro nuovi portaborse. Due andranno ad assistere il presidente vicario Fabio Paparelli, e uno a testa tra gli altri due assessori Antonio Bartolini e Fernanda Cecchini. 
E’ scritto sul Corriere dell’Umbria di oggi, in un articolo a firma di Alessandro Antonini.
  Nonostante l'esecutivo orfano della presidente Catiuscia Marini debba soltanto svolgere l'ordinaria amministrazione da qui a cinque mesi, è stata dunque ravvisata la necessità inderogabile di rafforzare la struttura di supporto a seguito della redistribuzione delle deleghe dell'ex titolare della sanità Luca Barberini e dell'ex governatrice Marini, che si sono dimessi rispettivamente il 13 aprile e il 28 maggio dopo essere stati indagati nell'inchiesta sui concorsi truccati in sanità.
  Troppo lavoro da fare per i quattro assessori rimasti e rispettivi assistenti, urgono i rinforzi. L'utilizzazione del personale in più per gli uffici di supporto avrà durata limitata, non oltre il 30 novembre.
Previsti due contratti per due unità di personale da un massimo di 35 mila euro proprio per Paparelli.
  Idem per i due nuovi assistenti di Bartolini e Cecchini, da 15 mila euro cadauno, motivati con la stessa argomentazione. Ossia per garantire la continuità con le funzioni in base alla redistribuzione delle deleghe di Barberini.
Ma forse non è finita qui. Conti alla mano c'è spazio per altri portaborse.