Cerimonia in ricordo di Margherita Peccati e Daniela Crispolti, le due dipendenti della Regione uccise sul luogo di lavoro nel 2013

Alla presenza della presidente della Regione Donatella Tesei
Perugia

A Perugia, al Broletto, alla presenza della presidente della Regione Donatella Tesei, cerimonia in ricordo di Margherita Peccati e Daniela Crispolti, le due dipendenti della Regione Umbria uccise sul luogo di lavoro nel 2013.

Come si ricorderà, un uomo, un piccolo imprenditore 43enne di Perugia, Andrea Zampi, entrò negli uffici della Regione a Perugia e fece  fuoco su due impiegate uccidendole e suicidandosi successivamente con la stessa arma. La tragedia avvenne all'interno del palazzo del Broletto, nella zona della stazione ferroviaria. All'interno si trovano uffici di vari assessorati. Gli spari, una decina, furono uditi da numerosi dipendenti della Regione. L'assassino era un piccolo imprenditore titolare di un'impresa di formazione nel campo della moda. Per mancanza dei requisiti previsti dalla legge, la Regione aveva da poco revocato l'accreditamento all'agenzia di formazione dei genitori di Andrea Zampi. Un provvedimento che sarebbe stato comunque provvisorio come emerse anche dall'esame del Bollettino ufficiale della Regione Umbria pubblicato dopo pochi giorni.

L'uomo, che aveva anche dei problemi psichici per i quali ultimamente era stato ricoverato in ospedale, si sarebbe già presentato negli uffici di via del Broletto per lamentarsi della situazione, prima di aprire il fuoco. 

Andrea Zampi era stato intervistato a A Radio1 dagli studenti della scuola di giornalismo Rai della città umbra nell'ambito di un'inchiesta su corsi di formazione e finanziamenti. Già allora l'imprenditore manifestava il suo disappunto per una burocrazia, spiegava, che gli aveva impedito di accedere a dei fondi regionali: "Mi mancavano tre cartellini, libretto di fumo, macchine in movimento, una cavolata mi hanno tolto un accreditamento e di conseguenza i 160 mila euro di finanziamento approvato". Potremmo dire: è stata una bella botta.."no, io sono finito".

Per onorare la memoria delle due dipendenti della Regione Umbria Margherita Peccati e Daniela Crispolti, alla vigilia dell’ottavo anniversario dalla loro barbara uccisione sul luogo di lavoro avvenuta il 6 marzo 2013, venerdì 5 marzo alle ore 9, all’ingresso della sede regionale del Broletto, si è tenuta una breve cerimonia alla presenza della Presidente della Regione Donatella Tesei, della Giunta regionale, dei direttori dei Servizi competenti, del dirigente del Servizio Istruzione, Università, Diritto allo studio e Ricerca e dei familiari delle due dipendenti regionali.
La cerimonia si è svolta in forma ristretta nel rispetto delle limitazioni dettate dalla pandemia sanitaria e sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della Regione Umbria.